Again Never Again: laboratorio di storia su Wikipedia

Un laboratorio di storia e di scrittura su Wikipedia rivolto agli studenti delle scuole superiori, con la supervisione di Tommaso Baldo (Fondazione Museo Storico del Trentino) e gli esperti di OBCT/CCI

Un laboratorio di storia e di scrittura su Wikipedia rivolto agli studenti delle scuole superiori, con la supervisione di Tommaso Baldo (Fondazione Museo Storico del Trentino) e gli esperti di OBCT/CCI

L'iniziativa, promossa da Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa / Centro per la Cooperazione internazionale,  intende riportare alla luce una vicenda relativa alla Prima guerra mondiale poco nota: quella dei prigionieri di guerra serbi e russi portati sul fronte alpino come manodopera coatta. Migliaia di persone costruirono, in condizioni estreme, forti, trincee e baraccamenti in alta quota, ma anche numerose infrastrutture, come le linee ferroviarie della Val di Fiemme e della Val Gardena, la statale della Val Badia e tratti della strada della Valsugana. Tracce della loro presenza sono rimaste nel paesaggio ma anche nella toponomastica: il “sentiero dei Serbi” in Vallagarina, o la cosiddetta “strada del sangue” nella Val d’Adige. 
Poco spazio nella memoria pubblica è stato riservato a chi, straniero, venne trascinato dalla guerra su questi territori di confine, morì senza un nome e venne rapidamente dimenticato. Un destino parallelo e speculare a quello di molti prigionieri trentini in Russia. Una pagina di storia che merita di essere riportata alla luce.

L'iniziativa prevede una visita sui luoghi e un laboratorio di scrittura su Wikipedia per gli studenti delle classi quarta e quinta dell'Istituto di Istruzione "Lorenzo Guetti"  di Tione sul tema dei prigionieri serbi e russi sul fronte alpino. Il laboratorio è articolati in due lezioni in cui gli studenti saranno affiancati dallo storico Tommaso Baldo della Fondazione Museo Storico del Trentino e dal wikipediani Niccolò Caranti di OBCT/CCI. La prima lezione si è tenuta il 26 febbraio; la seconda il 21 marzo.

L'iniziativa è realizzata nell'ambito del progetto NeverAgain: Teaching Transmission of Trauma and Remembrance through Experiential Learning, di cui OBCT è partner, che si propone di sperimentare nuove metodologie esperienziali nel processo di confronto con i traumi del passato presenti nelle nostre società.  

 

Per info: caranti@balcanicaucaso.org

Formatore/i: Tommaso Baldo, Fondazione Museo Storico del Trentino
Niccolò Caranti, OBCT/CCI