Advocating for change

Comprendere, pianificare e comunicare l'advocacy

Advocating for change_slider

Il corso Advocating for change affronta il tema di come pianificare strategie di advocacy e di come rivolgersi ai diversi interlocutori, adattando i messaggi globali al pubblico italiano, con l’attenzione a lasciare spazi di confronto tra i partecipanti, oltre che contribuire a sviluppare competenze per un lavoro di advocacy più efficace e strutturato.

Obiettivi:

  • Acquisire strumenti per la pianificazione e lo sviluppo di una strategia di advocacy
  • Sviluppare le proprie competenze comunicative in relazione al lavoro di advocacy
  • Offrire occasioni di confronto e scambio di pratiche tra operatori

Destinatari:

Operatori e coordinatori di ONG e associazioni di cooperazione internazionale interessati ad acquisire conoscenze e strumenti per definire strategie e pianificare azioni di advocacy. In particolare è rivolto a chi si occupa di attività di comunicazione, educazione alla cittadinanza mondiale, supporto ai progetti.

Il corso è aperto anche a operatori di altre organizzazioni della società civile, purché in possesso di conoscenze base sul settore cooperazione internazionale e sviluppo. In caso di selezione verrà data priorità a rappresentanti di ONG.

Metodologia:

Durante il corso si alterneranno contributi teorici e metodi attivi, discussioni, esercitazioni, lavori in gruppo e giochi di ruolo.

Il corso sarà condotto in lingua inglese e italiana.

 

Programma:

24 febbraio 2017 ore 9.30 - 17.30

Pianificare una strategia di advocacy

25 febbraio 2017 ore 9.30 - 17.30

Tattiche di advocacy

26 febbraio 2017 ore 9.30 - 17.00

Sviluppare competenze di advocacy

 

Gruppo di lavoro:

Gerasimos Kouvaras, Marina Sarli, formatori

Michela Bortoli, coordinatrice del corso, CFSI

Francesco Petrelli e Paola Berbeglia, Concord Italia

Info:

Michela Bortoli E-mail michela.bortoli@tcic.eu Tel 238 4338534

Formatore/i: Gerasimos Kouvaras, direttore di ActionAid Grecia, lavora da oltre 20 anni nella società civile a livello nazionale, europeo e internazionale come manager, formatore e consulente
Marina Sarli, presidente e fondatrice di Fair Trade Hellas e della Greek Bank of Memories, fa parte del consiglio di amministrazione di Concord dal 2012
Modalità iscrizione:

Il corso sarà attivato con un minimo di 10 ed un massimo di 20 partecipanti. Il modulo di adesione dovrà pervenire entro il 9 febbraio 2017.

È prevista una selezione basata sulle informazioni rilasciate nel modulo di adesione. A parità di valutazione, verrà seguito il criterio cronologico di iscrizione e verrà data precedenza ai rappresentanti di ONG. L’esito della selezione verrà comunicato entro lunedì 13 febbraio 2017.

Costi: E’ prevista una quota di iscrizione pari a Euro 250,00 comprensiva dei pranzi presso la sede del corso. Le modalità di pagamento della quota verranno comunicate alla conferma dell’iscrizione.