Giochi di ruolo per le competenze trasversali

Laboratori per la scuola di domani: obiettivi e traguardi globali.

Proposta formativa laboratoriale per insegnanti di scuola secondaria per acquisire strumenti che permettano lo sviluppo delle competenze trasversali negli studenti, a partire dai temi globali trattati in classe.

Obiettivi

  • stimolare la riflessione nei diversi contesti educativi attraverso l’approccio metodologico dell’Educazione alla Cittadinanza Globale
  • sviluppare strategie didattiche per sostenere l’apprendimento degli studenti rielaborando le questioni di attualità negli insegnamenti curricolari
  • acquisire conoscenze, analisi e pensiero critico circa le questioni globali, l’interazione e l’interdipendenza

Destinatari

Insegnanti della scuola secondaria di primo e di secondo grado.

Metodologia

I due laboratori offrono l’opportunità di sperimentare alcune delle attività proposte nel kit didattico del progetto “Giovani: nuovi narratori e attori della cooperazione allo sviluppo” co-finanziato dall’AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

 

Programma

6 febbraio 2019, ore 16.30 – 19.00

Laboratorio 1 Perché si migra? (pensiero critico)

Partendo dall’approfondimento dei fattori che causano le migrazioni nelle dimensioni storico e sociali, gli insegnanti sperimenteranno un gioco di ruolo che permetterà di promuovere una maggiore consapevolezza delle questioni globali. I docenti, attraverso questa attività, avranno la possibilità di sviluppare competenze di pensiero critico negli studenti al fine di esercitare i valori e gli atteggiamenti necessari per rispettare le differenze e le alterità.

13 febbraio 2019, ore 16.30 – 19.00

Laboratorio 2 Le sfide del viaggio (problem solving)

Mettendo in campo capacità decisionali, i partecipanti a questo gioco di ruolo dovranno allenare l’empatia e identificarsi con le sensazioni, i pensieri di un’altra persona come se fossero i propri. I docenti, attraverso questa attività, avranno la possibilità di sviluppare competenze di problem solving negli studenti al fine di migliorare l’empatia, la collaborazione e la partecipazione attiva per imparare ad affrontare le sfide contemporanee con responsabilità personale e sociale.

 

Agli insegnanti partecipanti verrà proposto di completare l'attività formativa con due attività:

  • 4 ore per la sperimentazione di laboratori di cittadinanza attiva gestiti dal Centro per la Cooperazione Internazionale (per un massimo di 8 classi).
  • Sperimentazione da parte dei docenti di una delle due proposte apprese in aula all’interno delle loro classi.
 

Per informazioni

Annalisa Pischedda, annalisa.pischedda@cci.tn.it Tel 0461 1828639

Formatore/i: Martina Camatta, coordinatrice del progetto formativo, Centro per la Cooperazione Internazionale, Unità Operativa Competenze per la società globale, è formatrice in percorsi sull’Educazione alla Cittadinanza Globale in ambito formale e informale e responsabile del Progetto sperimentale sull’ECG.
Annalisa Pischedda, Centro per la Cooperazione Internazionale, Unità Operativa Competenze per la società globale, è docente di scuola primaria distaccata presso il Centro per le attività di ECG.
Modalità iscrizione:

MODULO DI ADESIONE online da compilare entro il 25 gennaio 2019. E’ possibile iscriversi a uno o a entrambi i laboratori. In caso di selezione verrà considerato l’ordine di arrivo delle domande.

Il corso, della durata di 5 ore, sarà attivato con un minimo di 10 e un massimo di 25 partecipanti.

Al termine del percorso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione valido ai fini dell’aggiornamento.