Processi di pace

Donne e movimenti in Colombia e Tunisia

Processi di pace_slider

A partire dall’analisi delle relazioni di genere, nei contesti post-conflitto e nei processi di pace, il corso propone una riflessione sul ruolo dei movimenti femminili e femministi che promuovono la difesa dei territori e rivendicano giustizia sociale e uguaglianza di genere. Le vicende colombiana e tunisina, aiuteranno a cogliere aspetti comuni e specificità dei percorsi in atto. Il corso è organizzato in collaborazione con Yaku onlus e il Centro Studi Difesa Civile .

Obiettivi:

  • Comprendere le dinamiche dei processi di pace e il ruolo delle donne e dei movimenti femministi in questi contesti
  • Conoscere le buone pratiche per la protezione delle “Difenditrici dei Diritti Umani”, con particolare riferimento alle “Shelter Cities”
  • Approfondire i contesti attuali di Colombia e Tunisia con una prospettiva di genere

Destinatari:

Persone impegnate nella solidarietà e cooperazione internazionale, insegnanti, studenti e studentesse, cittadini e cittadine interessati.

Metodologia:

Gli incontri sono organizzati come lezioni frontali, alle quali seguirà un dibattito con i/le partecipanti.

 

Programma:

Venerdì 24 novembre 2017 ore 19.30 -22.00

Conferenza internazionale “Donne In Difesa Di”

Il protagonismo delle donne nella costruzione della pace in territori di conflitto: i casi di Colombia e Tunisia. Attiviste, studiose, ecologiste condivideranno le proprie esperienze di lotta e per promuovere la costruzione di comuni percorsi di solidarietà.

Saluti Istituzionali

Sara Ferrari, Assessora alle Pari Opportunità e Cooperazione allo Sviluppo della PAT

Jenny Capuano, Centro per la Cooperazione Internazionale

Sarà letto il saluto di Fabrizio Petri, Presidente del Comitato Interministeriale per i Diritti Umani.

Introduzione

Francesca Caprini, YAKU ONLUS

Francesco Martone, portavoce della Rete “In difesa di”

Interventi

Tatiana Roa Avedaño, Presidentessa dell’Associazione colombiana di Censat Agua Viva, attivista ed ecologista con il Movimento Rios Vivos Colombia

Itziar Caballero González, Coordinatrice equipe di genere, CEAR Commissione di Aiuti ai Rifugiati Paesi Baschi

Ouejdane Mejri, attivista tunisina, Associazione PONTES

Venerdì 1 dicembre 2017 ore 14.00 - 18.30

Corpi di pace e cooperazione

Sabato 2 dicembre 2017 ore 9.00 - 13.00

Colombia: contesto socio politico e movimenti

Tunisia: contesto socio-politico e movimenti femministi

Dalla primavera araba alla nuova costituzione: il ruolo delle donne

Mercoledì 6 dicembre 2017 ore 14.00 - 18.30

Le conseguenze dell’estrattivismo in Colombia da una prospettiva di genere

Donne in difesa dell’acqua: il protagonismo femminile durante il processo di pace in Colombia

 

Gruppo di lavoro:

Sara Ballardini, Centro Studi Difesa Civile

Francesca Caprini, Associazione YAKU Onlus

Simona Fraudatario, Tribunale permanente dei popoli

Elisa Rapetti, CCI – Coordinatrice del corso

Orsetta Giolo, Università di Ferrara

Valeria Verdolini, Università di Milano-Bicocca

Info:

Elisa Rapetti – elisa.rapetti@tcic.eu – Tel. 0461 093022

Formatore/i: Sara Ballardini, Centro Studi Difesa Civile
Francesca Caprini, Associazione Yaku Onlus
Orsetta Giolo, Università di Ferrara
Valeria Verdolini, Università di Milano-Bicocca
Simona Fraudatario, antropologa, Tribunale permanente dei popoli
Francesca Caprini, Associazione Yaku Onlus
Modalità iscrizione:

Il corso sarà attivato con un minimo di 10 e un massimo di 30 partecipanti. Il modulo di adesione va compilato entro il 23 novembre 2017. Sarà comunque possibile iscriversi anche durante la conferenza del 24 novembre. Su richiesta sarà possibile ricevere un attestato di partecipazione (frequenza minima dell’80% delle 15 ore a programma).

Costi: La partecipazione è gratuita