La difesa dei diritti umani e di chi li difende è un elemento fondamentale per le strategie di cooperazione internazionale, per le relazioni esterne dell’Unione Europea e anche per la promozione di una cittadinanza globale.

In un contesto globale in cui gli spazi pubblici per l’espressione di posizioni critiche e le richieste per una maggiore trasparenza sono sempre più sotto pressione, è fondamentale stimolare alleanze tra le società civili dei diversi paesi per garantire la tutela dei soggetti più esposti (CSOs, NGOs, attivisti, giornalisti, accademici), rafforzare le lotte a livello locale e promuovere strategie comuni tra i territori per connettere le diverse dimensioni locali e queste ad un livello internazionale.

Il CCI, nelle sue due unità operative Competenze per la Società Globale e Osservatorio Balcani Caucaso – Transeuropa (OBCT), intende promuovere attivamente la riflessione e l’azione in questo ambito, aderendo alla rete “In Difesa di – per i diritti umani e chi li difende”, partecipando e contribuendo alle attività della rete stessa a livello nazionale e locale, in qualità di membro del nodo trentino .

A tal fine, il CCI si impegna nell’analisi delle condizioni dei difensori dei diritti umani e delle strategie per la loro protezione e per ampliare le opportunità di formazione a beneficio dei difensori e di quanti operano nella cooperazione internazionale, rafforzando le sinergie con iniziative già in atto al suo interno, quali la collaborazione con la rete PROFADEL e il partenariato di lungo periodo con lo European Centre for Press and Media Freedom .