Cooperazione decentrata

Sostegno al rafforzamento istituzionale dei comuni libici

Comitato Europeo delle Regioni - sede Bruxelles

Dal 2017 il Centro per la Cooperazione Internazionale, attraverso la sua u.o. CSG, partecipa alla Iniziativa di Nicosia, un programma di cooperazione decentrata tra autorità locali europee e libiche promosso dal Comitato europeo delle Regioni e da 10 municipalità libiche per rafforzare il ruolo delle autorità locali in Libia in tema di pianificazione strategica, ciclo di progetto, gestione delle risorse umane e pedagogia esperienziale. Il CCI, in collaborazione con il partner francese CIEDEL della Rete PROFADEL, supporta l’istituzionalizzazione di un sistema di formazione erogata dalle università libiche alle municipalità. Finora le attività formative di CCI sono state realizzate in Tunisia nel 2018 e 2020, contribuendo alla definizione di un curricolo accademico.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/01/2018
Data fine
30/04/2020
Cofinanziato da
CIEDEL
Unità operativa
Competenze per la Società Globale

In Tunisia con il Comitato europeo delle Regioni e la rete Profadel per formare le autorità locali e le università libiche

20/01/2020 -  Stefano Rossi

Nell’ambito del progetto Nicosia Initiative, gestito dal Comitato europeo delle Regioni, prosegue la collaborazione del Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento con la costruzione di un curricolo accademico che faciliti le università libiche nell’erogazione di attività formative a funzionari e amministratori delle municipalità libiche. Due operatori in partenza per l’incontro previsto in Tunisi

Chi ha paura della Libia?

31/05/2019

Nella cornice della XIV edizione del Festival dell'Economia di Trento un incontro per mettere a fuoco il ruolo delle autorità locali libiche nel processo di ricostruzione dello Stato, tra divisioni interne e ingerenze esterne.

7° Forum della società civile dei Balcani occidentali

16/04/2019

I temi principali all'ordine del giorno saranno il ruolo delle organizzazioni della società civile nella promozione della cooperazione regionale e lo spazio civico nei Balcani occidentali. Il Forum riunirà rappresentanti della società civile dell'UE e dei Balcani occidentali, nonché rappresentanti delle istituzioni dell'UE, delle organizzazioni internazionali e dei governi della regione. Per OBC Transeuropa interverrà Gentiola Madhi

Cooperazioni a confronto

24/02/2015

All'interno del percorso "Maestri cooperatori", un seminario per esplorare i nessi che accomunano valori, storia e prassi della cooperazione trentina e della cooperazione internazionale, attraverso un lavoro sugli immaginari, le esperienze dei partecipanti e il ricorso ad esempi e casi studio.

I nuovi orizzonti della cooperazione allo sviluppo

13/07/2016

Primo incontro del Forum Trentino delle Associazioni Trentine di Cooperazione Internazionale allo Sviluppo, con una sessione pubblica e tavoli di lavoro.

Brasil Trentino

14/06/2017

Trentino e Brasile hanno sviluppato negli anni relazioni, contatti, professionalità, reti a volte poco visibili. Individuarle e valorizzarle potrebbe renderle più forti, aperte, efficaci. A partire dalla sensibilità di alcune associazioni trentine, il CFSI mette a disposizione dei diversi soggetti trentini impegnati in Brasile, uno spazio di ragionamento e confronto sull’opportunità di costituire un luogo di coordinamento.

Verso il Tavolo Brasile

20/09/2017

Un workshop con metodologie interattive per mettere a fuoco gli oggetti di lavoro e impostare un primo piano di attività per le associazioni trentine all'interno di un percorso di creazione di un luogo di coordinamento per i diversi soggetti del territorio attivi in Brasile.

Una pace necessaria. I rapporti italiano-albanesi nella prima fase della Guerra fredda

20/03/2018

Nicola Pedrazzi, ricercatore di OBCT / CCI, partecipa alla presentazione del libro curato da Paolo Rago (Editori Laterza, 2017), di cui è coautore

Conoscere l’Appennino, conoscere l’Albania

07/03/2018 -  Nicola Pedrazzi

Un gruppo di allevatori albanesi ha esplorato l’Appennino reggiano: alla ricerca di soluzioni utili anche per il nord dell'Albania. Abbiamo seguito sul campo questo singolare “viaggio-studio”