Cybersecurity

I partiti politici e la cybersecurity a cui non pensano

23/01/2020 -  Giorgio Comai

Hanno in mano grandi quantità di dati privati, comunicazioni interne molto sensibili e gestiscono molto potere. Ma non sembrano prendere sul serio la cybersecurity. Che fare?

PANELFIT - Participatory Approaches to a New Ethical and Legal Framework for ICT

Logo progetto Panelfit

Le innovazioni tecniche legate allo sfruttamento dei big data e le nuove norme come la GDPR stanno mutando radicalmente gli scenari nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), nell’Unione europea e non solo. PANELFIT è un network europeo di 13 organizzazioni attive in diversi settori – dalla consulenza tecnologica alla ricerca, dalla protezione dei dati all’etica della ricerca, dalla citizens science al giornalismo – che collabora affinché le opportunità tecnologiche di questi processi possano essere sfruttate senza compromettere la sicurezza e i diritti fondamentali dei cittadini.

Stato progetto
In corso
Data inizio
01/11/2018
Data fine
31/10/2021
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBC Transeuropa

ESVEI - Exploring Systemic Vulnerabilities for External Influence in Italy

ESVEI si propone di affrontare questioni strutturali che da qualche anno aumentano la vulnerabilità dei processi democratici alle interferenze esterne, prendendo l'Italia come caso di studio. Il progetto mira ad aumentare la consapevolezza, ad avviare dibattiti di policy e fornire raccomandazioni in tre settori che sono fondamentali per i processi democratici nelle società moderne, ma che, a causa di regolamenti e pratiche inadeguate, espongono inutilmente tali processi ad intromissioni: social media e disinformazione; trasparenza dei finanziamenti e lobbying; cybersecurity.

Stato progetto
In corso
Data inizio
01/10/2018
Data fine
31/12/2020
Cofinanziato da
OSIFE
Unità operativa
OBC Transeuropa

Cybersecurity e democrazia

28/05/2020

In un contesto in cui una parte sempre più importante della vita democratica di un Paese avviene online o attraverso l’utilizzo di strumenti digitali, quali politiche di cybersecurity dovrebbero essere introdotte per tutelare il pluralismo e la sicurezza dei dati personali e delle comunicazioni? Un confronto tra esperti