Diritti e uguaglianza

L’educazione intersezionale: un laboratorio di inclusione e sostenibilità

15/03/2022

Un percorso per favorire relazioni significative negli ambiti della formazione ed educazione, della struttura organizzativa e del benessere lavorativo all’interno della realtà trentina grazie all’approccio intersezionale

Discriminazioni e ingiustizie sociali: uno sguardo intersezionale

24/02/2022

Un percorso per insegnanti, di apprendimento e riflessione per riconoscere le interconnessioni tra le diverse forme di discriminazione. È possibile iscriversi fino al 20 febbraio.

Città Rifugio - per i diritti umani e chi li difende

22/12/2021 - 

Il Centro per la Cooperazione Internazionale nel mese di dicembre ha partecipato a due importanti incontri di presentazione dei programmi di Temporary Relocation per persone difensore dei diritti umani che vivono sotto minaccia

Locked Up: Investigation Breakdown

15/12/2021

Data from 32 European countries, collected by 12 newsrooms in the European Data Journalism Network with the coordination of Deutsche Welle, shows that the effort to keep the COVID-19 infection under control in detention institutions came at a high cost for inmates and their communities.

INGRiD - Intersecting Grounds of Discrimination in Italy

Progetto INGRiD

L’obiettivo del progetto è combattere le discriminazioni multiple usando un approccio intersezionale. INGRiD intende creare in Italia una rete di servizi antidiscriminazione qualificati, rafforzare l’assistenza fornita alle vittime e diffondere consapevolezza su come combattere le discriminazioni. Le attività del progetto - che mira al consolidamento di una rete nazionale antidiscriminazione e all’istituzione di una “antenna” anche in Trentino - prevedono la ricerca sulle discriminazioni multiple nascoste; la formazione locale a professionisti pubblici e privati (forze dell’ordine, trasporti pubblici, insegnanti); oltre allo scambio di buone pratiche.

Stato progetto
Open
Data inizio
14/12/2020
Data fine
13/12/2022
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBCT + CSG

Winning the Narrative. Riprendersi gli spazi, costruire nuove narrazioni.

mezzi di comunicazione

Progetto focalizzato sulla riduzione degli spazi d'azione della società civile con un approccio incentrato sulla costruzione di nuove narrazioni della solidarietà e dell’accoglienza. In Italia, le organizzazioni umanitarie impegnate nei soccorsi nel Mediterraneo e le ONG attive nel settore dell’accoglienza sono state oggetto di campagne diffamatorie che le hanno screditate e criminalizzate agli occhi dell’opinione pubblica, che continua spesso peraltro a nutrire sentimenti di empatia, compassione e solidarietà verso gli stranieri. Il progetto mira a restituire alla società un immaginario inclusivo e rispettoso dell’Altro e della solidarietà.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/01/2019
Data fine
31/10/2021
Cofinanziato da
CIVITATES
Unità operativa
OBC Transeuropa

I volti dell'inclusione

15/05/2021

Il Centro partecipa alla tavola rotonda nazionale online di CISV Italia portando il progetto INGRiD sulla lotta alle discriminazioni intersezionali

TRAPOCO-Transnational Political Contention in Europe

manifestazione di piazza giovanile

Coordinato dalla Scuola Normale Superiore di Pisa, TraPoCO indaga il ruolo di attori sociali come movimenti, organizzazioni non governative, attivisti, sindacati, etc. nell’ampliare lo spazio dei diritti e della democrazia in Europa, studiando le diverse forme di azione collettiva da questi impiegate per promuovere le loro istanze ed esercitare pressione sui governi nazionali e sulle istituzioni europee. Nell’arco di 3 anni, un consorzio internazionale di università, centri studi e ONG svilupperà un programma di ricerca congiunto, arricchirà l’offerta didattica delle università partner, stimolerà il dialogo tra accademia e società con seminari, una summer school internazionale e diversi incontri con decisori politici nazionali ed europei.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/09/2020
Data fine
31/08/2023
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBC Transeuropa

In arte, globali! Monologhi per la società odierna

Statue di Atlante e Melpomene

Percorso di Educazione alla Cittadinanza Globale finalizzato a responsabilizzare i e le giovani sull'acquisizione di comportamenti rispettosi delle persone appartenenti ad altre culture e in armonia con lo sviluppo sostenibile. Combina formazione su sfide globali, pensiero critico e competenza interculturale con tecniche base di drammaturgia, nella convinzione che il processo di immedesimazione proprio del teatro sia uno strumento potente per riflettere su se stessi e sulle proprie azioni. L’output del progetto sarà un catalogo di monologhi in formato video sui temi dello sviluppo sostenibile espressi attraverso competenze di cittadinanza globale. Co-ideato da Centro per la Cooperazione Internazionale, Associazione Elementare e Cooperativa Sociale Smart.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/01/2020
Data fine
31/12/2020
Cofinanziato da
Comune di Rovereto
Unità operativa
Competenze per la Società Globale

World Social Forum 2021 "En marche vers Mexico 2022"

28/01/2021

Webinar sul ruolo della società civile per la tutela dei diritti umani delle persone migranti, promosso da CERSS, partner marocchino del CCI nella rete Profadel, di cui il CCI è membro. Partecipa per il CCI Luisa Chiodi con un intervento dal titolo "Le rôle des organisations de la société civile dans la promotion et la protection des droits humains fondamentaux des migrants et des réfugiés aujourd’hui"