Democrazia

REBUILD

Progetto di cooperazione decentrata finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del bando EuropAid - Local Authorities: Partnerships for sustainable cities 2020. Si inserisce nel quadro dell'Iniziativa di Nicosia, promosso dal Comitato delle Regioni. Ha l’obiettivo di definire e sperimentare un curriculum formativo rivolto a funzionari e amministratori delle pubbliche amministrazioni libiche in collaborazione con le Università libiche al fine di rafforzare le competenze delle amministrazioni locali nella definizione e nell'attuazione di efficaci politiche pubbliche e nell’erogazione dei servizi alla popolazione. Capofila è la Provincia autonoma di Trento, in partenariato con 10 autorità locali in Libia, la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia e il Centro per la cooperazione internazionale (CCI).

Stato progetto
Open
Data inizio
01/04/2021
Data fine
31/03/2025
Cofinanziato da
UE; PAT
Unità operativa
Competenze per la Società Globale

PANELFIT - Participatory Approaches to a New Ethical and Legal Framework for ICT

Logo progetto Panelfit

Le innovazioni tecniche legate allo sfruttamento dei big data e le nuove norme come la GDPR stanno mutando radicalmente gli scenari nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT), nell’Unione europea e non solo. PANELFIT è un network europeo di 13 organizzazioni attive in diversi settori – dalla consulenza tecnologica alla ricerca, dalla protezione dei dati all’etica della ricerca, dalla citizens science al giornalismo – che collabora affinché le opportunità tecnologiche di questi processi possano essere sfruttate senza compromettere la sicurezza e i diritti fondamentali dei cittadini.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/11/2018
Data fine
31/10/2021
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBC Transeuropa

TRAPOCO-Transnational Political Contention in Europe

manifestazione di piazza giovanile

Coordinato dalla Scuola Normale Superiore di Pisa, TraPoCO indaga il ruolo di attori sociali come movimenti, organizzazioni non governative, attivisti, sindacati, etc. nell’ampliare lo spazio dei diritti e della democrazia in Europa, studiando le diverse forme di azione collettiva da questi impiegate per promuovere le loro istanze ed esercitare pressione sui governi nazionali e sulle istituzioni europee. Nell’arco di 3 anni, un consorzio internazionale di università, centri studi e ONG svilupperà un programma di ricerca congiunto, arricchirà l’offerta didattica delle università partner, stimolerà il dialogo tra accademia e società con seminari, una summer school internazionale e diversi incontri con decisori politici nazionali ed europei.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/09/2020
Data fine
31/08/2023
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBC Transeuropa

MFRR - A Europe-wide rapid response mechanism for violation of press and media freedom

Media Freedom Rapid Response

Il progetto intende sviluppare un sistema rapido e coordinato di risposte per far fronte al recente deterioramento della libertà di stampa nell'UE e nei Paesi candidati. A partire dal monitoraggio delle violazioni della libertà dei media, si attiveranno una serie di strumenti per fornire un supporto pratico ai giornalisti sotto attacco, si realizzeranno missioni e campagne di sensibilizzazione per promuovere il dibattito pubblico transnazionale su questioni chiave per la democrazia europea. In qualità di partner del consorzio, OBCT continuerà la curatela del Resource Centre on Media Freedom; parteciperà a missioni di advocacy; coordinerà insieme a QCode l’avvio di un programma di residenza per giornalisti a Milano.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/03/2020
Data fine
31/03/2021
Cofinanziato da
UE
Unità operativa
OBC Transeuropa

ESVEI - Exploring Systemic Vulnerabilities for External Influence in Italy

ESVEI si propone di affrontare questioni strutturali che da qualche anno aumentano la vulnerabilità dei processi democratici alle interferenze esterne, prendendo l'Italia come caso di studio. Il progetto mira ad aumentare la consapevolezza, ad avviare dibattiti di policy e fornire raccomandazioni in tre settori che sono fondamentali per i processi democratici nelle società moderne, ma che, a causa di regolamenti e pratiche inadeguate, espongono inutilmente tali processi ad intromissioni: social media e disinformazione; trasparenza dei finanziamenti e lobbying; cybersecurity.

Stato progetto
Open
Data inizio
01/10/2018
Data fine
31/12/2020
Cofinanziato da
OSIFE
Unità operativa
OBC Transeuropa

Cybersecurity e democrazia

28/05/2020

In un contesto in cui una parte sempre più importante della vita democratica di un Paese avviene online o attraverso l’utilizzo di strumenti digitali, quali politiche di cybersecurity dovrebbero essere introdotte per tutelare il pluralismo e la sicurezza dei dati personali e delle comunicazioni? Un confronto tra esperti

Albania: il dovere civico di proteggere il Teatro Nazionale

18/12/2019 -  Gentiola Madhi

I 20 mesi di proteste contro la demolizione del Teatro Nazionale riflettono non solo la necessità di proteggere il patrimonio storico e culturale comune del paese, ma anche la richiesta dei cittadini di ulteriore democratizzazione dell'Albania

Cittadinanza globale e democrazia

04/11/2019

Incontro formativo e informativo che intende sviluppare approcci innovativi all’apprendimento, costruire e rafforzare l’idea di persona-relazione, trasmettere l’educazione alla cittadinanza come risorsa per promuovere cambiamento

A tre anni dal tentato golpe: dove va la Turchia?

22/03/2019

Incontro pubblico promosso dal Circolo Culturale Laboratorio Sociale di Ancona sulla situazione politica e sociale in Turchia

Lo Stato instabile

16/03/2017

Un corso per mettere a fuoco i processi che portano all’instabilità dello Stato-nazione tra dinamiche globali e tensioni locali, con uno sguardo a democrazia e cittadinanza nel contesto in cambiamento.